TATRAC – condivisione di conoscenze fra associazioni siciliane e tunisine

Dal 27 al 31 luglio 2015 il partenariato del progetto TATRAC – Tissu Associatif et Transfert de Connaissances ha partecipato ad una serie di attività di formazione che si sono svolte in Sicilia.

TATRAC è un progetto di cooperazione transfrontaliera finanziato dal programma ENPI Italia-Tunisia 2007-2013 che mira ad incoraggiare la società civile ad assumere un ruolo attivo nei processi di innovazione, supportando le associazioni, valorizzando il sapere scientifico e la condivisione di buone pratiche e favorendo lo sviluppo di una cultura dell’innovazione.

In quest’ottica, il CESIE, in collaborazione con gli altri partner siciliani del progetto (Università di Catania e SO.GE.V.I) ha previsto una serie di attività volte a favorire lo scambio di buone pratiche fra gli attori associativi tunisini e quelli siciliani. Oltre venti rappresentanti di associazioni tunisine attive in diversi settori (cultura e salvaguardia del patrimonio culturale, imprenditoria, sanità, agroalimentare ecc.) sono stati dunque coinvolti in una serie di attività che si sono svolte in Sicilia dal 27 al 31 luglio 2015.

Le attività si sono articolate in tre sessioni formative, che si sono svolte presso gli uffici del CESIE, relative ai settori di competenza dei partner siciliani del progetto: educazione e cultura, project management, ambiente ed energie rinnovabili, agricoltura e agroalimentare.

Inoltre, sono state organizzate una serie di visite volte a favorire uno scambio diretto fra la realtà locale siciliana e i rappresentanti delle associazioni tunisine coinvolti nelle attività del progetto. I partecipanti hanno così modo di visitare e assistere alla presentazione di alcune associazioni selezionate lo scorso giugno in Sicilia. In particolare, il gruppo ha avuto modo di visitare due associazioni attive nei settori della cultura, dello sviluppo locale e dell’informazione come Libera e Mobilita Palermo, due associazioni attive nel settore dell’ambiente e delle energie rinnovabili come PUSH e OsservaRAEE, e  una serie di realtà impegnate nel settore agricolo e agroalimentare nella zona di Ragusa, come la SVIMED e il   Comune di Vittoria, visitando inoltre la cooperativa agricola Piano Stella e una serra per la coltivazione del pomodoro datterino.

Le attività si sono concluse il pomeriggio del 31 luglio con la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni tunisine alla conferenza “Il futuro delle associazioni della società civile nel Maghreb e in Medio Oriente”, organizzata nell’ambito dei progetti CaBuReRa – Capacity Building Relay Race e TATRAC – Tissu Associatif et Transfert de Connaissances, nel corso della quale il coordinatore del progetto TATRAC, Abdelhamid Abidi (ANPR), ha fatto un intervento sul futuro della società civile nel mondo arabo. A conclusione della conferenza è stata organizzata una serata interculturale.

 

Un pensiero su “TATRAC – condivisione di conoscenze fra associazioni siciliane e tunisine

I commenti sono chiusi.